Un mondo perfetto

Alla vigilia in un ennesimo salto nel buio, che Alga affronta con molto coraggio e (anche) con un pizzico d’incoscienza, il che fa parte della sua natura, pensa che, se il mondo fosse perfetto.

Se il mondo fosse perfetto, ovviamente, non esisterebbero né guerre, né ingiustizie, né fame. Ma questo lo sanno tutti (?).

E vabbe’, molto più in piccolo, questa notte Alga pensa che, se il mondo fosse perfetto, il suo coraggio (per una volta) sarebbe premiato.
Che potrebbe finalmente tornare a fare quel che sa fare bene.
Che potrebbe vivere più spesso con i suoi nonpiùkids.
Che potrebbe tirare il fiato e re-imparare a prendersi cura di sé.
Che potrebbe tornare a fiorire, prima che sia troppo tardi.

Alga vuole essere come era, e anche di più.
SOLO questo.
Alga si fa patpat sulla schiena da sola, prima di addormentarsi.

Non sa bene ancora come ci riuscirà.
Ma è (quasi) sicura che ci riuscirà.