little green

Se in un qualsiasi pomeriggio di primavera che non piove, parti in missione con una busta di plastica da surgelati di Ikea e trovi un piccolo prato nascosto, all’ombra dei faggi.
E tutto intorno senti gli uccellini che si sgolano e null’altro.

E chini lo sguardo su tutto quel verde e, miracolosamente, intravvedi molto chiaramente dei ciuffi di foglie lunghe e carnose. Non so, una roba che li metti a fuoco improvvisamente e li riconosci, sai che sono loro.

E in mezz’ora ti riempi la busta non pensando a niente perché è tale la gioia di aver trovato i cujét che ti dimentichi, per mezz’ora, di tutti i tuoi casini.
Sei solo lì, e ora, all’ombra dei faggi. Con gli uccellini che si sgolano. Basta.

Se ti capita di riempire una busta di plastica di cujét, che in italiano si chiamano erba silene e che, se li stropicci vicino all’orecchio, fanno rumore.

Ecco che allora, stranamente (e miracolosamente), sai perché – in fondo – sei qui.
E torni a casa felice come una bambina.
Perché domani, con i tuoi cujét, ci farai un risotto della madonna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...