inverno

Sono giorni di sole gelido, provo a sedermi in giardino ma il vento di montagna mi taglia la faccia.
Ieri notte la caldaia non funzionava (veramente già dalla mattina precedente) e ho dormito con vestaglia, cappotto, calzini, scaldacollo e berretto ma comunque avevo il naso ibernato.
Ho sognato i campi di sterminio.

Per fortuna questa sera il riscaldamento marcia regolarmente e così mi sono chiusa volentieri in camera e adesso sono qui con Spago (aderito al termosifone) e la Nina (che sta facendo la toilette sdraiata sul letto).
Ho acceso un incenso e, dalla piccola finestra vedo un fottìo di stelle. Enormi.

Domani sarà un giorno di inverno in meno.
E io me ne vado a dormire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...