shelter

Le pappe che consolano:

pane.

pane e maionese.

pane tostato, burro e marmellata.

pane tostato con la sottiletta kraft fila e fondi.

minestrina di dado (con i grattini all’uovo e tanto parmigiano).

puré.

puré con il sugo dell’arrosto.

la simmenthal con il succo di limone.

la simmenthal con la maionese.

la gelatina, nuda e cruda (fatta con l’aceto, non con il limone).

soundtrack:

le notti bianche

Com’è, come non è, come diceva mio padre “tra il lusco e il brusco” la vita ti si rivolta contro.

E tu non vorresti, ma è così.
Allora si piangono tutte le lacrime che si hanno da piangere, si fa un esame di coscienza (e se ne esce invariabilmente sconfitti, ma chi non ha colpe?) e quando si finisce di piangere la vita riprende.
Siamo programmati per sopravvivere, che altro possiamo fare?