quattro matrimoni e un funerale

Questo è uno di quei post che non vorresti mai scrivere.
Ma il blog, per noi veri bloggers, è una fede. Anche se ormai (come me) si scrive poco.

Questo, per me, è un posto dove si dice tutto, a costo di contraddirsi e di sputtanarsi, perché tanto c’è sempre qualcuno che scavalca il galateo della blogosfera, e telefona a qualcuno (che non sono io) per felicitarsi (?).

Ecco, sono le quattro e cinquantanove e io non riesco a dormire. Il nostro progetto ha subito una battuta d’arresto. Non dipende da me.

Come diceva Hugh Grant, in sacrestia, in Quattro matrimoni e un funerale? Coglione! Coglione! Coglione!
Vale anche per me.

Cogliona 🙂

Cogliona perché mi faccio convincere. Cogliona perché poi ci credo. Cogliona perchè, dopo anni, dico affanculo e, nonostante tutto, mi ci butto a testa bassa.

Non so come finirà. Forse dipende dalla mia pazienza, forse da un’altra persona, forse dal caso.

Chi mi vuole bene si preoccuperà, gli invidiosi (come sempre) brinderanno.

Io ho solo bisogno di tempo per leccarmi le ferite, per prenderere le distanze, per esercitare, ancora una volta, la mia proverbiale pazienza.

E per imparare una volta per tutte ad essere meno cogliona.

Chi vuole telefonare, telefoni.

 

Advertisements

14 thoughts on “quattro matrimoni e un funerale

  1. qntmng ha detto:

    uno di quei post che non vorresti mai leggere :-/

  2. morganalarouge ha detto:

    😦
    Non sei tu la cogliona.
    Ne sono sicura.

  3. silvia ha detto:

    son capitata sul tuo blog qualche tempo fa.. avevo letto del tuo reinizio e mi aveva fatto tenerezza e invidia (buona, nel senso che desidero anche io quel che avevi); oggi ho ricercato il tuo blog e scopro che le cose non vanno..non so se sei cogliona o meno. ma io apprezzo tanto le persone che si buttano. leccati le ferite (anche se spero si sistemi tutto, son sincera) ma continua a buttarti. il mondo e dei coraggiosi e dei sognatori. non arrenderti.

  4. concajoni ha detto:

    Qui non si capisce niente. Per esempio se la battuta di arresto è un time out, oppure una pausa di riflessione o una porta sbattuta. Nemmeno la Natalia potrebbe rispondere o commentare senza un quadro più chiaro. Comunque una cosa è da escludere: che tu sia una cogliona. Al massimo, nella peggiore delle ipotesi, ingenua. E qui si apre il dilemma se l’ingenuità sia un difetto o una virtù. Per me, tutta la vita la seconda.

  5. simmuccia ha detto:

    Mi dispiace, ma come scrivono anche le altre, è una qualità il fatto di non aver perso la fiducia negli altri, nonostante le batoste, nonostante poi ne arrivino altre (grandi o piccole, fa lo stesso, la vita è questa).
    Spero che la battuta d’arresto sia breve, che tutto presto si risolva. Comunque vada, hai avuto delle emozioni che ti hanno resa felice, anche se solo per una parentesi. Qualsiasi cosa succeda, tu stai in piedi da sola, ha una tua dignità e non hai bisogno di nessuno per realizzare te stessa. Sii orgogliosa di te, altro che cogliona.

  6. luviluvi ha detto:

    Mi associo agli altri commenti. E a chi osa brindare auguro che gli vada di traverso!

  7. sgambettiallamente ha detto:

    gli invidiosi hanno solo quello. il gusto effimero del dolore altrui. finito quello rimangono loro, per come sono. e, ti assicuro, e’ ben poca cosa.
    un abbraccio a te, in tutta la tua interezza, inclusa la parte cogliona :o)
    silvia

  8. viola ha detto:

    Una cosa è certa: non sei cogliona.
    Leggendo i post precedenti, avevo ammirato il tuo coraggio, io non so se l’avrei ancora.
    Hai vissuto una bella cosa, inaspettata, e ringrazia il cielo o chi per esso per averla avuta.
    Hai provato emozioni, gioia….Ora siete in pausa? Temporanea? Perenne?
    Tu sei tu, una donna che ha un suo vissuto e non si fa abbattere da nulla.
    So per esperienza che essere sempre quella “forte”, che si regge da sola, a volte stanca, e si vorrebbe appoggiare un pò il capo su una spalla altrui…
    Ma è destino. C’è chi è nato per farsi sempre un c..o quadro!!
    Buona fortuna, di cuore:

  9. algaspirulina ha detto:

    grazie a tutti/e, per i bellissimi pensieri. tenere un blog è anche questo, essere, ogni tanto, incontinenti 😉 e chi non ce l’ha fa fatica a capirlo.
    il problema è (forse) superato, mi sono spaventata da morire, ci è voluta molta pazienza, molto amore e molte palle (di cui, stranamente, siamo dotate noi femmine). per qualcuno i sensi di colpa vengono prima di tutto, ed è un peccato. la vita (bella, brutta, bislacca, bastarda che sia) è tutto ciò che abbiamo. e bisogna viverla, bisogna abbracciarla con le mani e con i piedi, coraggiosamente e qualche volta anche incoscientemente. non è possibile, è imperdonabile buttare via un’opportunità di felicità, vada come vada.

    • gabrielaknits ha detto:

      Oh bene…. avevo cercato di rispondere a questo post dalla montagna e con il telefono ed una connessione schifida e quindi non ci ero riuscita…. adesso vedo con grandissimo piacere che come mi auguravo il problema è rientrato e sono super felice per te, che certo sei una grande, non una cogliona!

  10. giuseppe ha detto:

    un abbraccio.
    e un fiore.
    Giuseppe.

  11. Tom ha detto:

    Anche io ho subito una battuta d’arresto e mi sono detta “cogliona”. Come per il tuo caso ci sono voluti tanto amore, molta pazienza e due palle così. E concordo anche sul fatto che noi donne siamo dotate di tutto ciò che hai/ho appena elencato.
    Però le ferite bruciano, eccome se bruciano.

  12. Giovanna ha detto:

    Meno male !!! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...