senza filtro

Stanotte mi si è gonfiata mezza faccia, così stamattina sono andata al lavoro con un occhio chiuso.

L’ho truccato, eh. Ma qualche anno fa, conciata così, non avrei avuto il coraggio di uscire. Non so se è un bene o se è un male.

Il Figlio Adolescente è restato tutto il giorno chiuso a chiave in casa, in ostaggio alla sua tendenza coattiva a perdere le (sue) chiavi, a svegliarsi alle tre del pomeriggio, allo sparire ogni sera.

La luce sta sfumando, poeticamente, sul terrazzo un po’ incasinato. L’occhio si è leggermente riaperto ma ho le pile scariche.

Eroicamente (è il caso di dirlo) ho messo nel microonde un saccone di spinaci da fare al vapore. Poi un filetto di salmone, quello però con una bella grattugiata di zenzero fresco.

E per fortuna che ci sono i lilium. Sono così belli. Così belli.

soundtrack (What Fassbinder film is it?
The one-armed man comes into a flower shop
And says: What flower expresses
Days go by
And they just keep going by endlessly
Endlessly pulling you into the future
Days go by
Endlessly
Endlessly pulling you
Into the future?
And the florist says: White Lily.):

Annunci

2 thoughts on “senza filtro

  1. A volte e’ cosi’ difficile…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...