blindness

ditemi la verità.
il senso della vita è la ricerca della felicità?

risparmiatevi stronzate filosofiche o melensaggini tipo il sorriso di un bambino, la pioggia che cade sulle foglie in primavera, scrivere un libro, piantare un albero o il vento nei capelli.

voglio solo un sì o un no.

va bene anche un boh.

Annunci

29 thoughts on “blindness

  1. utente anonimo ha detto:

    Bah, non lo so… so solo che la vita mi sembra così priva di senso, un inutile intermezzo fra non so cosa (forse solo fra il niente e il niente), che la cosa più sensata mi sembra quella di renderla il più possibile divertente e appagante. Altrimenti mi rimane solo il suicidio. 

  2. d.l ha detto:

    Quale altro potrebbe essere?

    In realtà farei solo una precisazione di ordine pratico.
    La "ricerca", secondo me, non va intesa come perpetuo allontanare tutto ciò che ci circonda in quanto inadatto al nostro modo di essere e di vivere attendendo che, come per magia, si materializzi (forse) davanti ai nostri corpi (e stremate anime) qualcosa che ci dia soddisfazione.
    La "ricerca" deve essere intesa come re-interpretazione del reale che ci sta intorno, cercando di scoprirne aspetti finora passati inosservati (diciamo così) e cercando di costruirvi intorno prospettive appaganti (se non altro sicuramente realistiche, visto che sulla realtà sono basate).

    Ci sarebbe, in linea teorica (anche se il concetto è stato perentoriamente proibito nel post – e condivido in pieno…), anche la possibilità di creare situazioni che diano la felicità. Per questo, tuttavia, bisogna avere una forza che può venire solo da un lavoro propedeutico di riscoperta della realtà di ogni giorno. Serve, cioè, una carica e un entusiasmo che, checchè se ne dica, non vengono forniti nel pacchetto base alla nascita. (assolutamente no).

    Come dire… "nessun pasto è gratis". (cit. Milton Friedman).

    Vorrei dirti solo "Coraggio!". Non come sterile formula di chiusura, ma piuttosto ad emblema di una profonda com-passione.

    -Davide-

  3. tiptop ha detto:

    Il senso della vita, se si guarda la natura, sembra che sia il far parte di un tuttto, in cui ognuno ha una sua funzione… ma dove questo tenda, non si sa.
    Il mio senso della vita, alla fine mi rendo conto che è molto legato al presente, in una ricerca del bene, far star bene gli altri, e me, e cercare di far le cose giuste, e delle cose piacevoli, piacevoli genuine.

  4. utente anonimo ha detto:

    Oggi per me SI maiuscolo grassetto sottolineato e con 3 punti esclamativi!!! La mia felicità, è il mio obiettivo futuro, il mio mantra, anche ed inevitabilmente se comporterà un poco d'infelicità x gli altri, io VOGLIO la mia felicità…la vita è una sola, pretendo di prendermi tutto il bello che posso.
    Pandora.

  5. duca1degli1abruzzi ha detto:

    Si….è la ricerca della felicità. Ognuno si cerca (o si crea) la felicità che gli fa comodo.

  6. lorypersempre ha detto:

    Si, ma asintoticamente: non la si raggiunge mai appieno…
    Leela

  7. utente anonimo ha detto:

    secondo la costituzione americana pare di si (se Si, convverebbe espatriare? )  Se no, mi sembra la stessa cosa del si. Emerson ne avrà a male?Comunque per me  è un secco SI. 
     

  8. utente anonimo ha detto:

    The Keys of the Kingdom

    NO …

  9. utente anonimo ha detto:

    No.
    Ma inciampare  nella felicità lungo la strada non è male!

    Alice ricercatrice

  10. utente anonimo ha detto:

    mmmm. no.
    non so qual è il senso della vita. se per senso intendi scopo, non penso sia la ricerca della felicità. ma la lieve, non affannata, lunga, laboriosa ma anche garbata ricerca di un equilibrio sereno: quello che una mia amica toscanaccia chiama il bicchieremezzopienismo. poi l'infelicità capita. ma se sei bicchieremezzopienista la tolleri meglio, l'ottimismo autogenerato si autoalimenta, anche. anche la felicità capita. e se quando capita non ci arrivi troppo stremato da un'affannosa ricerca, te la godi meglio. è come una vacanza ai tropici che arriva dopo un periodo tranquillo al lavoro: se dura quindici giorni, ti godi palma, mare, sole per tutti e quindici. se invece sei reduce da un esaurimento nervoso con schiavismo esasperato e stress a mille, i primi dodici li passi a recuperare, e quando cominci a godere è già ora di tornare a casa.
    calvin

  11. utente anonimo ha detto:

    sembrero' idiota, ma per me il senso della vita e' semplicemente vivere.
    conseguenzialmente beccarsi tutto cio' che ci si para davanti, siano porcherie immonde piuttosto che cose bellissime. ma il cercare di essere felici, a tutti i costi, mi pare una forzatura. o, perlomeno, con me non funziona.
    quindi: no.
    silvia

  12. utente anonimo ha detto:

    Ciao. No, non credo sia la ricerca della felicità. Altrimenti potrebbe essere una non vita, se non la si raggiungesse mai. Penso che il senso della vita sia VIVERE. Con le nostre imperfezioni, il nostro cadere, rialzarsi, disperarsi, urlare, e poi ridere, e riprendere da capo.
    La felicità penso sia soggettive e anche legata al momento. Se sei sotto un sole cocente, trovare un grande albero ombroso e un bicchiere di acqua e menta può renderti felice. Una felicità assoluta non credo esista. Dobbiamo riuscire a scorgerla quando ci passa accanto, afferrarla, assaporarla, ma già sapendo che volerà via e ritornerà quando…..quando non si sa. Viola

  13. utente anonimo ha detto:

    No. 

  14. Ada09 ha detto:

    Per me è un NO.
    Quale sia il senso della vita non lo so ancora e nemmeno voglio saperlo ancora. Forse in punto di morte.

  15. utente anonimo ha detto:

    la risposta per me è NO.
    l'unico senso è…sfangarla. non so come altro dire.

    ciao alga!
    passo da qui dopo secoli e si sta ancora così bene…….

    comunque da noi tutto a posto 🙂

    un abbraccio

    billo

  16. utente anonimo ha detto:

    No.
    la felicità per me è uno stato dell'anima assolutamente momentaneo, pretendere di essere sempre felici è un'utopia, pensare di non esserlo mai stati o di non poterlo più essere è una bugia che ci diciamo per autocompatirci un po'.
    La vita  non è fatta solo dei momenti felici secondo me la felicità non può essere l'unico motivo o l'unico scopo di tutto.
    ciao Anna

  17. utente anonimo ha detto:

    Sì, in ogni istante.
    Margherita

  18. utente anonimo ha detto:

    No. Il senso della vita è, se credi in una religione, comportarti secondo le regole. Se non credi, lo scopo della vita è riprodurre se stessa. Per i batteri come per gli umani. Quindi tu potresti sentirti appagata. Altri preferiscono essere ricordati per le opere piuttosto che per i figli, altri neppure quello. Ciao Matteo

  19. utente anonimo ha detto:

    La vita non ha senso, mi pare ovvio no?

  20. Morganalarossa ha detto:

    Per me: no.
    Sto solo cercando di capire 'cosa sono'. E mi sembra gia' un bel regalo!

  21. utente anonimo ha detto:

    no.
    cl

  22. utente anonimo ha detto:

    si, spesso

  23. kovalski ha detto:

    il senso della vita è vivere, credo. il banale vivere ogni singolo giorno.

  24. amissi ha detto:

    no. il senso della vita per me è cercare Un Senso in tutto ciò che accade e saper accettare che non sempre un senso si trova.

  25. algaspirulina ha detto:

    grazie a tutti.
    è stato molto istruttivo.
    e bello, anche 🙂

  26. algaspirulina ha detto:

     e comunque, il punto era la ricerca, non la felicità 🙂

  27. Fedifrago ha detto:

    Anzitutto bisognerebbe intendersi sul significato di felicità…. e già su ciò ci sarebbe da dissertare per giorni interi.
    In secondo luogo si cerca ciò che manca, o che si crede che ci manchi.

    Quindi se mancano serenità e felicità le si ricerca; ma bisogna stare attenti che la ricerca non divenga fine a se stessa o che non sia spasmodica. A volte il rischio è di essere sempre insoddisfatti di ciò che già abbiamo, e di voler cercare sempre emozioni più forti (o che tali ci paiono)…. ma ci sarà sempre qualcosa di più o di "meglio", ed allora la ricerca diviene ossessione.
    Spesso non serve neppure cercare, ma è sufficiente rendersi disponibili, essere pronti ad accogliere e a cogliere al momento opportuno quanto potrà arrivare; se siamo troppo tesi nella ricerca potremmo anche non vederla (la felicità), nel momento in cui si presenta.

    p.s.
    auguri

  28. cinas ha detto:

    tendenzialmente sì. ma dovremmo chiarirci su cosa si intende per senso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...