teresa la ladra

Siccome sono un po' così e non ho voglia di scrivere, faccio la ladra e rubo alla mia amica Elle (siccome non riesco a caricare il collegamento, la trovate nei miei link: è racconto di primavera) una cosa che mi è piaciuta assai e che mi ha regalato un sorriso in un momento non proprio facile.

Sono le donne difficili quelle che hanno più amore da dare, ma non lo danno a chiunque.
Quelle che parlano quando hanno qualcosa da dire.
Quelle che hanno imparato a proteggersi e a proteggere.
Quelle che non si accontentano più.
Sono le donne difficili, quelle che sanno distinguere i sorrisi della gente, quelli buoni da quelli no.
Quelle che ti studiano bene, prima di aprirti il cuore.
Quelle che non si stancano mai di cercare qualcuno che valga la pena.
Quelle che vale la pena.
Sono le donne difficili, quelle che sanno sentire il dolore degli altri.
Quelle con l’anima vicina alla pelle.
Quelle che vedono con mille occhi nascosti.
Quelle che sognano a colori.
Sono le donne difficili che sanno riconoscersi tra loro.
Sono quelle che, quando la vita non ha alcun sapore, danno sapore alla vita.

(Alma Gjini)

Per ora è tutto.
E grazie, Elle, anche se non ti ho chiesto il permesso.

soundtrack:

Annunci

6 thoughts on “teresa la ladra

  1. Ada09 ha detto:

    Ne conosco un pò di donne difficili.

  2. SemifreddoalCaffe ha detto:

    ma siamo in tante… è una poesia che sta facendo il giro questa!

    ringrazio invivibile per avermela dedicata…
    http://nonlasidavintaanessuno.splinder.com/post/25504918/modalita-rinascita-on/comment/65235692#cid-65235692

    un bacio anche a te Donna Difficile!

  3. SemifreddoalCaffe ha detto:

    ma siamo in tante… è una poesia che sta facendo il giro questa!

    ringrazio invivibile per avermela dedicata…
    http://nonlasidavintaanessuno.splinder.com/post/25504918/modalita-rinascita-on/comment/65235692#cid-65235692

    un bacio anche a te Donna Difficile!

  4. utente anonimo ha detto:

    Bellissima poesia! Ma allora siamo in tante…E ne sono felice. Sono contenta di essere una donna difficile. Si paga però, eccome se si paga, ma ne vale la pena. E poi non saprei essere diversa.

  5. utente anonimo ha detto:

    Non mi ero firmata: non sono Anonima, sono Viola. Baci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...