catastrofe imminente

I convolvoli, a vederli, sono bellissimi.
Con quei fiorelloni a campanula bianchi, rosa e blu e tutte quelle foglie larghe e belle verdi, che si stendono come un mare calmo e luminoso e tappezzano con eleganza tutto quello su cui riescono ad arrivare.

In realtà sono degli stronzi bastardi assassini, si arrampicano sulle altre piante e, lentamente, le soffocano.
Poi coprono quelle stragi con il loro tappeto lussureggiante.

I convolvoli assomigliano a molte situazioni e a molte persone che conosco. Persone e situazioni apparentemente più che normali, anzi belle, simpatiche, promettenti.

Se strappi i convolvoli, vengono via facilmente e, man mano che li strappi, quel che rimane attaccato alle altre piante perde immediatamente vigore e si affloscia nel giro di mezz'ora. Tutta quella bellezza si deteriora in un batter d'occhio e lascia intravvedere (se non si arriva in tempo) solo morte, sotto di sé.

Oggi pomeriggio ho passato due ore a strappare convolvoli nel giardino di mia madre. In pochi mesi avevano ammazzato gran parte delle ortensie, due piante di rose, una piccola palma, mezzo albero di pittosforo.
C'è soddisfazione, a sentire lo schiocco degli steli che si spezzano quando tiri.
E rabbia e dolore a guardare come ci si possa ridurre solo per incuria.

I convolvoli sono una pianta cattiva, infida e senza palle.
Li odio, e a tutti quelli che li considerano romantici e affascinanti dedico un silenzioso (ma sentito) vaffanculo.

soundtrack:

Annunci

14 thoughts on “catastrofe imminente

  1. utente anonimo ha detto:

    Li ho seminati per anni. Abitando alpiano rialzato, mi facevano una bella schermatura al balcone, regalandomi un pò di privacy, Poi mi sono stancata perchè se stavi un giorno senza innaffiare, il balcone faceva pietà. Ora continuo a estirpare giovani piantine di convolvolo da ogni dove perchè i semi sono in ogni vaso.. AIUTO!!!! Baci. Viola

  2. LaPerplessa ha detto:

    …ecco, io ora ho il terrore che mi nascano spontaneamente in terrazzo.. non ne avevo mai sentito parlare, da oggi popoleranno i miei incubi 🙂

  3. tiptop ha detto:

    Tipo la vitalba…che dovrebbe anche avere doti curative, nela casa in oltrepò di mio marito la devo sempre togliere dal nespolo, dal lauro, dai salici…. e non parliamo di incuria, che se penso a quella casa lì…

  4. nonnacarina ha detto:

    meno male che ti ho letto, volevo procurrmi i semi per piantarli, sono affascinata dal loro colore blu

  5. tiptop ha detto:

    anche la clematide è rampicante, con i fiori blu….però credo siano un po' così tutti i rampicanti, anche il caprifoglio, profumatissimo, è stato un disastro, inestirpabile. Il gelsomino, forse si riesce a contenere.

  6. algaspirulina ha detto:

    la differenza tra i convolvoli e tutti gli altri rampicanti è che, se non ti curi di un giardino, arrivano da soli, sempre. come gli sciacalli e gli avvoltoi che cominciano ad avvicinarsi quando fiutano un animale morente.
    ho visto degli avvoltoi all'opera, molti anni fa, in virginia: un cerbiatto era stato investito ma respirava ancora. e loro stavano in cerchio attorno a lui aspettando, da vigliacchi, che smettesse.

    scusate, ma in questo periodo mi sento drammatica 😉

  7. lorypersempre ha detto:

    Hai ragione, pulchra quae difficilia (le cose belle sono più complicate, più o meno).
    Leela

  8. algaspirulina ha detto:

    vero? eppure gli ateniesi identificavano la bellezza con la bontà.
    kalòs kài agathòs o una roba così. mah.

  9. lorypersempre ha detto:

    Infatti ma quelli sò greci – ed io ho scritto in latino 😉
    Leela

  10. algaspirulina ha detto:

    😀
    i greci erano considerati degli ubriaconi dai romani, perché bevevano il vino schietto.

  11. algaspirulina ha detto:

    in generale, di sicuro.
    nel bellissimo giardino di mia madre, quello della mia infanzia, no.

  12. aeroporto ha detto:

    Credo che sia una versione (o visione) apocalittica. In realtà nulla può "succedere" è difficilmente gli uomini mettono "ordine" in giardino. Altra cosa la memoria  che si vorrebbe serbare senza oblio, come l'infanzia. I convolvoli sono generi  e la loro particolarità è "d'ascendere" arrampicandosi in senso antiorario, cosa che stupiva ed interessava gli antichi.
    E per questa loro strana caratterestica v'era una strana superstizione nel mondo contadino, curioso incontrarla ancora intatta in noi.

  13. algaspirulina ha detto:

    lo sapevo che, prima o poi, su questo argomento ti saresti fatto vivo 🙂 mi racconti l'antica superstizione contadina?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...