la fuerza del cariño (voglia di tenerezza)

cotto!Non c'è sensazione tattile paragonabile a quella che si percepisce lavorando la pasta del pane lievitata.

È calore sodo, elastico e setoso che ti accarezza il palmo delle mani e dalle mani ti va dritto al cuore.
Quando parlo di salvezza in cucina so quello che dico, perché l'ho sperimentata (e la sperimento tutt'ora) sulla mia pelle.
Quando proprio non so a cosa aggrapparmi e le notti diventano davvero senza fine mi trascino in quella stanza di duemetripertré e mi metto ai fornelli.
Sempre stato così.
Anche adesso, che non ho voglia di contare i giorni, di notte faccio il pane.

Mica lo mangio. Lo faccio e lo regalo.
Il pane piace a tutti, soprattutto se è bello da guardare.
A me piace farlo, perché coccola le mie mani mentre impasto, il mio naso mentre cuoce, i miei occhi quando lo sforno.

E mi dà coraggio.

Grazie, pane notturno, che lieviti lentamente nel forno chiuso.
Grazie a tutti quelli che fanno il tifo per me, qui, su fb, per telefono 🙂

Io di notte cucino, e tengo duro.

soundtrack:

Annunci

12 thoughts on “la fuerza del cariño (voglia di tenerezza)

  1. amissi ha detto:

    non voglio sembrare cinica e soprattutto rispetto i tuoi sentimenti. Ma certo che se ti tiri su il morale con 'sto video hai voglia a sfornare pane. Cerca di nin identificarti con la sfiga vivente, fai solo il suo gioco. E ovviamente in bocca al lupo, di qualsiasi cosa si tratti.

  2. Ada09 ha detto:

    Ti sono vicina, lo sai e ti penso.

  3. utente anonimo ha detto:

    Ciao Alghina!!! Ma che video pieno di gioia…un vero messaggio di speranza. Hai voglia ad impastare: farai il pane per tutta la città. Io sono 3 giorni a casa, punti in una gamba, attesa di esame istologico… Viola

  4. utente anonimo ha detto:

    io incrocio le dita per te e "penso positivo"
    h

  5. algaspirulina ha detto:

     amissi: mi piaceva la canzone, non il video.
    e, in fondo, anche il video ha un suo perché 🙂

  6. concajoni ha detto:

    Io, di notte (e anche di giorno) cugino.

  7. ellemaipiu ha detto:

    ognuno trova la sua medicina, la sua pace come può…
    io fotografo… 🙂

    ti sono accanto

    L.

  8. lorypersempre ha detto:

    Uhm, sento il profumo di buon pane affettuoso fin qui ;P
    Leela

  9. Morganalarossa ha detto:

    Ti sto pensando forte.
    Per quanto possa valere….

    Inboccaallupo!

  10. utente anonimo ha detto:

    Come stai Alghina? Ti penso e ti abbraccio. Viola

  11. utente anonimo ha detto:

    cazzarola, che buono il tuo pane! è una drooooooooogaaaaaaaaa…

    estrellita

  12. algaspirulina ha detto:

    si chiama hallah, è il pane ebraico per lo shabbat.
    veramente avrei bisogno di una vera massaia ebrea che mi insegnasse esattamente come si fa, io ho solo copiato una ricetta.
    comunque sono contenta che ti sia piaciuto 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...