un altro mondo

I giorni che precedono Natale sono sempre difficili, per me.
Anche dolorosi. Ma poi, come la maggior parte dei dolori, per fortuna passano.

Stanotte stavo guardando le foto di un'isola bellissima. Le hanno scattate dei miei amici.
Le guardavo e pensavo cosa mai mi costringa a vivere, in obbiettive difficoltà, in un mondo apparentemente civile anziché, a mio agio, in un altro mondo, apparentemente primitivo.

A parte i kids, credo nulla, perché mi basta davvero poco.

Così, nel frattempo, ho deciso che domani sera non andrò a una certa festa. Ci stavo litigando da giorni, tra me e me, su questa cosa.
Poi, tre minuti fa, ho deciso che no. E mi sento meglio.

Non sono una persona naturalmente solitaria, ho da sempre fame di conoscenza, e di affetto.
Ma sono delusa. Ho sperimentato il vuoto e la solitudine in mezzo alla gente e, tante volte, per me la solitudine vera è stata un sollievo.

Lo è anche adesso.
E mi basta frugare tra i miei incensi, accenderne uno che sa di benzoino, smorzare le luci e decidere di andare a sdraiarmi tra i miei libri di cucina.
Aprirne uno e aspettare il sonno.

Domani sera farò qualcos'altro.
E andrà bene così 🙂

soundtrack:
 

Annunci

15 thoughts on “un altro mondo

  1. Ada09 ha detto:

    Che magnifica sensazione quella di stare bene con se stessi. E dire no alle finte compagnie.

  2. algaspirulina ha detto:

    infatti.
    e, stasera, amici. pochi ma buoni.
    si ascolta musica, si parla di libri, si mangia indiano 🙂

  3. tiptop ha detto:

    Davvero… anch'io stasera, cooperativa concordia e  boccette. Affettati, pane e vino.

  4. utente anonimo ha detto:

    Io stasera sola, come quasi sempre.  Vivo in un piccolo paese, non c'è nulla, e per una single avere amicizie, sia maschili che femminili, è difficile. Ho provato la brutta sensazione di essere sola tra tanta gente e pensare…ma cosa ci faccio qui, potevo starmene a casa… E così, un incenso, un cioccolatino goloso, i miei hobby e la mia casetta…E ora va bene così!  Viola

  5. lorypersempre ha detto:

    Viola, Alga… eh, se vi capisco.
    Per ora mi fa compagnia la mia figliolona, domani si vedrà.
    Leela

  6. algaspirulina ha detto:

    tippe: affettati? sbav 🙂

    viola: credimi, piccolo paese o grande città non fa differenza, e li ho provati tutti e due. forse in una grande città, ogni tanto, ci si può trovare in mezzo a tanta gente…
    io credo, a cinquanrt'anni, che ci meritiamo un po' di qualità, non credi? 😉

    lory: mi sembri una donna piena di risorse, quindi… 🙂

  7. tiptop ha detto:

    soffro parecchio di solitudine in mezzo alla gente..
    Di solito con Anna (che hai conosciuto) e consorti (che abbiamo scoperto che erano compagni di scuola) andiamo a questa Cooperativa, vicino al parco di Trenno, dove ci sono i biliardi e giochiamo a boccette.  La sera del sabato non fanno cucina, ma ci arrangiano un vassoione di ottimi afffettati e formaggi… insalatina, pane, vino… e poi giochiamo a boccette, non avevo mai giocato e sto scoprendo che mi diverto un sacco. E' l'unica cosa che faccio volentieri in compagnia del capofamiglia! Anche perchè c'è Anna e  guida suo marito, così ho tanti stress in meno. Per esempio, se gli gira storto, al capofamiglia, al massimo prende e se ne va via a piedi lui, non pianta in asso me… (cronache di vita vissuta)

  8. utente anonimo ha detto:

    A 50 anni ci meritiamo un pò di qualità, ma non se ne trova, nemmeno cercando di limitare le pretese… Mi sta venendo anche l’hobby della cucina soprattutto dolci, così, cucinare mi fa stare bene. Se domani vuoi provare un dolce collaudato vai a http://www.iogiornodopogiorno.blogspot.com , oggi ne ho pubblicata una sfiziosa. Oltre alla lettura, scrittura, fotografia, decoupage, tricottare, cucire…ora pure la cucina. Che donna! :))) !

  9. ladygabibbo ha detto:

    credo che molto spesso ci si senta soli in mezzo alla gente, sto diventando un pò orsa,ma non mi ci trovo più con tanta gente, allora ho un pò scremato..

  10. nonnacarina ha detto:

    Ogni tanto passo e mi chiedo perchè perda tanto tempo in FB quando te – e molti altri – siete capaci di scrivere post deliziosi. I tuoi ,parlando dal punto di vista di cuoca sono spesso agrodolci, ma li apprezzo tanto mentre il mio palato no n accetta volentieri l'agrodolce…
    E sì credo anch'io che la solitudine vera sia mille volte preferibile a quella che si prova tra tanta gente con cui non c'è possibilità di dialogo profondo .

  11. nonnacarina ha detto:

    Il mio modo di inserire le virgole lascia sempre di più a desiderare…

  12. utente anonimo ha detto:

    la penso esattamente come TE…
    smack

  13. utente anonimo ha detto:

    ….. ogni volta che leggo un Tuo post … MI INNAMORO DI TE !!!

  14. LaGamine ha detto:

    Io venerdì notte ero a una festa e mi sentivo completamente spaesata.
    E dire la verità, cioè che mi sentivo a disagio, scusarmi e andarmene via con un sorriso, è stato un sollievo.
    Avere le persone intorno non è sempre sinonimo di compagnia. A volte ci bastiamo da soli!

  15. algaspirulina ha detto:

     a pensarci bene.
    cosa sarà mai, questo senso di estraneità che ci acchiappa a tutte le età.
    chissà se lo provavano anche i nostri genitori…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...