l’estate d’inverno

Per me l'autunno è una scappata a Genova di ventiquattrore, e un pellegrinaggio alla mitica drogheria Torielli in una sera di bufera, con i vicoli allagati e Porta Siberia squassata dal vento e dalla pioggia.

È sapere che, ancora una volta, ti sei persa il Salone del Gusto (che, oltretutto, è nella tua città).

Sono le zucche, sontuose nello strudel della Gazz, piccantine nella crema calda, materne nel risotto.
Anche se (ahimé) le migliori sono troppo lontane, nel tempo e nello spazio 😦

È il primo freddo che ti prende di sorpresa all'uscita dal cinema della domenica sera e, intanto che torni a casa, pensi se è il caso di tirare fuori il piumone o ce la farai, ancora per stanotte, solo col plaid.

Sono le acciughe di barile che hai comprato al mercato di Lambrate e che mondi per ore con pazienza sotto a un filo d'acqua, pensando ai cazzi tuoi mentre fuori avanza la prima nebbia hinterlandmilanese.

È una cena infrasettimanale per giustiziare certi tortelli reggiani (burrofusoparmigiano) e già che ci sei, la trippa con i cannellini.

Una cena con nuovi amici 🙂
Così, tanto per chiarire che l'autunno non dev'essere per forza l'inizio della fine.
Anzi, magari è l'inizio di un inizio.

E l'autunno, per voi?

soundtrack:

Advertisements

5 thoughts on “l’estate d’inverno

  1. FlameAir ha detto:

    Per me l'autunno è triste….o forse sono solo io così ora…

    un bacio Air

  2. Ada09 ha detto:

    Pensa che mio padre a volte, da bambina, mi chiamava malinconico autunno. Forse gli sembravo una bambina un pò troppo silenziosa, non abbastanza sorridente. Io mi arrabbiavo un pò, ma poi pensavo che l'autunno non è triste affatto, con tutti quei colori.. Rimane ancora la stagione in cui mi riconosco di più.

  3. lorypersempre ha detto:

    Il fumo delle caldarroste, i cachi che maturano sui rami, le foglie che volano via nei rigagnoli.
    Belllissimo, l'autunno.
    Leela

  4. utente anonimo ha detto:

    Alga, con me sfondi una porta aperta!   Io adoro l'autunno; per me è un inizio d'anno…. E' matite temperate….Profumo di librii nuovi… Foglie che assumono bellissimi colori… E poi a terra da calpestare sfrigolando… E poi nebbiolina  all'alba e a sera…. Zucche turgide e saporite…. Foglie ormai fradice e luccicanti di pioggia… I primi maglioncini di lana…..Un rientrare in casa, caldo nido, a stare sul divano con un plaid sulle gambe….E' bere una cioccolata e scaldarsi le mani con la tazza…Non mi dispiace persino quell'andare a portare un saluto e un fiore a chi non c'è più… Ma non sono lugubre, sono viva a solare, ma amo quella sottile malinconia autunnale, quello spleen che mi assale, dolce e doloroso insieme…. Insomma una meraviglia…Non so se poi può iniziare qualcosa di bello, ben venga, ma io sono già contenta così..  Viola

  5. boccadimiele ha detto:

    per me l'autunno è bellezza pura, alghina: io d'autunno rinasco, anche perché compio gli anni il 22 settembre.
    le meraviglie autunnali sono, in ordine sparso: la prima doccia bollente dell'anno. le zuppe di cereali servite in una ciotola tonda tonda. le sciarpe di lana, coloratissime, spesso sferruzzate a mano. il caminetto acceso di casa nel frusinate dei miei. la vendemmia dalla nonna. un gatto acciambellato sulle ginocchia. leggere autori mitteleuropei: io adoro la mitteleuropa: ma caccio i vari roth, werfel, zweig in fondo agli scaffali ogni aprile, per ritirarli fuori quando il tempo, il silenzio, il freddo autunnale mi cullano, e senza distrazioni esterne posso apprezzare davvero ogni singola parola della cripta dei cappuccini.

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...