la doppia ora

                                    89968126                                      

È proprio nel momento in cui ti aspettavi la primavera e invece il gelo e la neve ti si rivoltano contro come un manrovescio.
È proprio mentre guidi a casaccio, addormentata e spaventata in un pallido mattino in una città sconosciuta e ti senti tosta e coraggiosa, invece chissà perché ti ritornano in mente frasi come non ti lascerò mai, buonanotte bellissima, mi prenderò cura di te, non ho mai amato nessuna come amo te e anziché parole d'amore ti sembrano emerite cazzate.
È proprio nel preciso istante in cui torni a casa gelata e sfinita e non sai neanche se vorresti un abbraccio, ma comunque l'abbraccio non c'è.

È proprio allora che ti serve la meravigliosa zuppa di cipolle e finocchi, che si prepara in venti minuti, giusto il tempo che ti separa dall'attimo in cui ti renderai conto di dove sei e il crollo della tensione ti farà venire un attacco di panico e/o stramazzare sul sofà con la batteria a terra e in preda a una crisi di pianto.

Quindi, prima che sia troppo tardi, afferra una cipolla media, sbucciala e falla a pezzetti.
Falla rosolare il un filo d'olio con un cucchiaio di timo e un cucchiaino di rosmarino tritato a fuoco dolce per dieci minuti.
Nel frattempo fa' a fettine un finocchio e metti a scaldare tre mestoli di brodo vegetale.
Quando le cipolle sono belle brunite aggiusta di sale, versaci sopra il brodo, aggiungi le fettine di finocchio e lascia sobbollire altri dieci minuti.

Offriti (con tutto l'affetto che puoi)  la zuppa bollente, con una generosa macinata di pepe nero e parmigiano a scaglie.

Dopo la prima cucchiaiata, è (estremamente) possibile che la crisi di pianto venga rimandata a giorno da destinarsi.

soundtrack:

Annunci

6 thoughts on “la doppia ora

  1. utente anonimo ha detto:

    da provare… subito.
    Adoro le minestre e zuppe varie.

    Grazie !

    Tom

  2. Ada09 ha detto:

    E' proprio così, questa nevicata non parla dolcemente. Sembra solo che il mondo sia un pò alla rovescia… e anche tutto il resto.

  3. utente anonimo ha detto:

    Sei fantastica Cri!!!
    Mi piace quel "è proprio allora che ti serve la meravigliosa zuppa di cipolle e finocchi…" mi ricorda il finale del film dei Cohen con la formazione dei Jefferson Airplane.
    🙂
    b giornata
    Un abbraccio
    Cl

  4. algaspirulina ha detto:

    tom: 🙂
    anche questa è supercollaudata e si fa in un attimo (la dose è per uno con tanta fame e tanto freddo, ma puoi moltiplicare…), l'ho presa da un libro di donna hay e son sicura che ti piacerà.
    e a me piace che le ricette che posto siano preparate e sbafate addirittura a berlino, una città dove non sono mai stata ma che mi attira tantissimo.

    ada: vero.
    qui nevica da ieri e non accenna a smettere. ma quel che vien giù è kattivo e ghiacciato, non la roba morbida e fluttuante che cade a natale e fa sembrare sanfe un paesino lappone 😦

    cl: 😀
    già, la formazione dei jefferson come unica valida spiegazione rabbinica alle disgrazie della vita (in fondo, è una vera verità, no?).
    buona giornata e un abbraccio anche a te 🙂

  5. cilvia ha detto:

    che bella songgggggg!!! non c'è l'opzione mi piace? 

  6. algaspirulina ha detto:

    😀
    nu.

    per fortuna qui non siamo su fb 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...