quell'oscuro oggetto del desiderio

Mi fa ridere, il fatto che da un po’ di tempo a questa parte (nonostante i vari smottamenti dovuti all’età e allo stress e la scarsa cura nell’abbigliamento) i maschi a tiro mi facciano (velate o meno) richieste di unabottaevia.

Manco fossi una velina (e nemmeno da zovine mi era capitato così tanto).

Ma che è? 😀

Eppure sono cameratesca, abbastanza timida e spesso non adeguatamente depilata.
E quel desiderio che (forse) mi traspare dagli occhi è di tutt’altro tipo.

Per esempio.
Che vorrei riprendere a fare catering seriamente, o andare tutte le sere al cinema (e molte altre cose che non dico qui).

Mah. Si sa che i maschi capiscono quel che possono.
Forse, per molti di loro, sono un mistero (e già mi scappa da ridere).
Oppure il mio cuore è (apparentemente) sprangato.

Insomma, in teoria, sono da una bottaevia (in realtà dico sistematicamente di no, ma non è mica una questione di morale, eh?).

Boh.
Mah.
Boh.
Mah.

Io, nel frattempo (nonostante me), rido.

soundtrack:

Annunci

2 thoughts on “quell'oscuro oggetto del desiderio

  1. lorypersempre ha detto:

    De gustibus non sputazzandum est 😉
    Leela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...