in punta di piedi

Te ne sei andata mentre mangiavo le polpette all’Ikea, e non me ne sono nemmeno accorta.

Te ne sei andata senza fare rumore, com’era nel tuo stile.
Non ti sei mai data arie, anche se eri una donna coi controcazzi, così straordinaria da riuscire a stare in contatto (ma sul serio) con grandi sbevazzoni letterari, tu che eri praticamente astemia.

Così speciale da abbracciare (con lo sguardo e non solo) chiunque ti chiedesse un autografo.

Non ti ho mai incontrata, ma ho letto l’Antologia di Spoon River anche grazie a te.
Avevo dodici anni.

Sono sicura che se lo sapessi, ti farebbe piacere.

Buon viaggio, Fernanda 🙂

soundtrack: Instant Karma, John Lennon

Advertisements

3 thoughts on “in punta di piedi

  1. tiptop ha detto:

    Già.
    Mi è sorto un pensiero, i 92 anni suoi ed i 95 di mia madre. Lasciamo perdere, va’!

  2. concajoni ha detto:

    Io che invece di lei (ma non solo di lei…) non ho mai letto niente, ma ho avuto la fortuna di ricevere un suo abbraccio e una dedica bellissima sul suo libro di memorie fotografiche, sono andato a salutarla ieri alla camera ardente. C’era anche un giornalista di news24 che mi voleva intervistare ma gli ho detto no grazie.

  3. algaspirulina ha detto:

    era appunto a quell’abbraccio, che mi riferivo.
    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...