brancaleone alle crociate

panca
Ti aspetto davanti a casa, andiamo al parco a leggere un po’.

No, il parco mi fa cacare, voglio stare in casa.

Ma non si sta bene, qui?

Ho freddo.

Sei fortunata, la prof ti ha dato un bellissimo libro da leggere…

Mi fa cacare anche quello, e poi chi cazz’è ‘sto John Fante?

Già, chi cazz’e. Magari leggiamo insieme l’introduzione. così inquadriamo il romanzo…

Le introduzioni sono noiose e non servono a un cazzo.

Ma è di Vincenzo Cerami

(venti minuti dopo)

Che schifo, è una storia di sfigati.
Il padre muratore disoccupato da cinque mesi che gioca a biliardo e torna a casa sporco di rossetto, la madre cattolicissima e il protagonista che a quasi diciotto anni è alto unmetroessesantacinque: cos’è, un nano del circo?

Erano un po’ sfigati perché erano immigrati italiani e poi c’era la Depressione, quella del ’29, sai…

La che?

Dai, leggine un pezzetto a voce alta, a me John Fante piace un sacco.

Vabbé, uffachepalle.

Oh, Braccio! Braccio forte e fedele, parlami con dolcezza. Parlami del futuro, della folla osannante, il lancio che vola al limite dell’irregolarità, i battitori che si molleggiano sulle ginocchia, dimmi che fama e fortuna e vittoria ci apparterranno. E un giorno moriremo, e giaceremo l’uno accanto all’altro in una tomba, Dom Molise e il suo meraviglioso braccio, il mondo dello sport sotto shock, in lutto, il telegramma del Presidente degli Stati Uniti alla mia famiglia, le bandiere a mezz’asta in ogni stadio della nazione, i fans che piangono senza ritegno, la biografia in quattro parti di Damon Runyon sul Saturday Evening Post: Trionfo sull’avversità: la vita di Dominic Molise.

Mamma, che fai, piangi?
Minchia, sei proprio una babba, sei.

soundtrack:

Annunci

10 thoughts on “brancaleone alle crociate

  1. utente anonimo ha detto:

    “Un anno difficile”?

    Chi è questa prof illuminata che fa leggere Fante?
    Un urrà per la prof!
    🙂

  2. lorypersempre ha detto:

    Presto anche la mia dolcissima figliolona mi tratterà così.
    Coraggio, ci dobbiamo passare tutte 😉
    Leela

  3. nonnacarina ha detto:

    Ma dai, che anche noi facevamo le dure alla sua età!

  4. algaspirulina ha detto:

    io non riesco a trovare un giustificazione plausibile a questo modo di fare.

    sono adolescenti, quindi devono per forza essere così.

    va bene, però io non sono disposta a sopportare, solo perché gli adolescenti “sono così”.

    e sarà perché, mi dispiace nonnacarina, io alla sua età non facevo la dura per niente.
    e magari è proprio per questo, che ora mi tocca smazzarmi queste badilate di spocchia, nichilismo e disprezzo aggratis.

    io resisto, ma non apprezzo.
    e, tantomeno, giustifico.

  5. concajoni ha detto:

    Mah, io alla sua età avevo letto solo il giornalino di gianburrasca…anzi letto e riletto più volte, improvvisavo delle recite casalinghe con mia sorella.
    Però mi pare di capire che qui il problema non è il libro sbagliato, vero?

  6. utente anonimo ha detto:

    Evviva!!! Questo è quel che si dice un gap generazionale…finalmente! Un po’ di sano “minchiasabbri”!!!E fai bene a resistere perchè puoi e devi soltanto “resistere” a tutti i loro attacchi.
    W gli adoloscenti – il futuro del ns mondo
    Cl

  7. algaspirulina ha detto:

    occhei occhei,
    però quando i nostri genitori dicevano manzoni noi rispondevamo keruac, oggi noi diciamo fante e questa qui?
    guarda, mi sarei accontentata anche di moccia, invece niente.

    il nulla.
    😦

  8. lorypersempre ha detto:

    Io da adolescente leggevo testi di Aristofane, Hawking, Italo Calvino… di tutto, di più… 😉
    Leela

  9. cilvia ha detto:

    crisssssss!!! smettila di fare paragoniiii!!! accetta e sorridi, è così! poi migliorerà tranqui! :))

  10. utente anonimo ha detto:

    Manzoni vs Kerouac…ma se lo scontro generazionale fosse prevedibile che scontro sarebbe? Il tuo adolescente deve x forza spiazzarti, se scontro dev’essere. E tanto più spingi da una parte quanto lui andrà dall’altra. Quindi, l’importante è stare fermo sulle proprie posizioni, di chi, adulto, sa che Kerouac-o-chi-per-lui l’è un bel leggere…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...