capitani coraggiosi

Non ho molto da dire, in questi giorni, di questi giorni.

O anche sì, ma sono cose minuscole, che per la maggior parte delle persone (e anche per me, per com’ero fino a tre settimane fa) magari hanno poco significato.

Faccio passi piccolissimi e tutti storti, mi sento il ginocchio farcito di ovatta, ormai non fa quasi più male ma non funziona.

Esercito la mia pazienza e la cosa mi fa imprecare sottovoce, e sbuffare e certe volte piangere di rabbia.

Faccio sogni stranissimi, ma dormo sempre troppo poco, invece in compenso lavoro tantissimo e questa è una fortuna, perché così di giorno non penso quasi.

Devo cercare di stare tranquilla, aspettando la fine del mese e nuove possibilità per cercare una casa.

Nel frattempo è come stare in un limbo, oppure sull’orlo di un baratro, ma devo fare finta di niente.

 

Tra poche ore carico il gambone e mi metto in autostrada per tornare in una casa che è ancora mia e nello stesso tempo non lo è e non lo sarà mai più: non mi fa piacere andare da sola, ma tant’è, provo a immaginare che invece il maledetto arto funziona e magari ascolterò musica e canterò durante il viaggio, e alla fine sarà piacevole.

Torno per vedere il mio gatto, visto che i kids non ci sono.

Forse Spago verrà a dormire nel mio letto, domani sera, forse si sdraierà vicino a me e farà le fusa.

Poi proverò a riempire qualche scatolone, anche se non so ancora se e come potò usare le mani e le braccia.

Molto più semplicemente, credo che me ne starò sul sofà a guardare fuori dalla finestra.

E il giorno dopo tornerò indietro, al mio lavoro e alla mia attesa.

Oggi una mia collega giovane mi ha detto: ti conosco da pochi giorni ma ti stimo tantissimo. Sei una donna molto coraggiosa.

 

Non so se è vero. Io faccio le cose perché devo farle.

Forse sto solo diventando più forte.

 

Forse la paura adesso mi fa meno paura.

 

 

soundtrack: Mi fido di te, Jovanotti

Annunci

6 thoughts on “capitani coraggiosi

  1. PlacidaSignora ha detto:

    Dopo mezzo secolo di esperienza, credo di essere giunta alla conclusione che la paura fa diventare coraggiosi.
    Auguri per tutto, stelìn :-**

  2. algaspirulina ha detto:

    hai ragione.
    forse è proprio così 🙂

  3. utente anonimo ha detto:

    Quel che non mi ha ucciso mi ha donato la forza per continuare.
    Si, sono convinto di questo.
    Auguroni. Massimo.

  4. nonnacarina ha detto:

    Sei una tosta e ti pensiamo tutte con affetto augurandoti tanta fortuna

  5. tiptop ha detto:

    Più o meno anch’io… sono quasi più contenta se non devo scegliere… vado e faccio. Se no,mille scrupoli e ansie etc etc.

  6. boccadimiele ha detto:

    io ti auguro di non avere paura, mai più.
    e di rimanere bella e coraggiosa come sei.
    vedi? io non ti conosco neanche, se non in queste pagine: ma il coraggio, l’ho sempre saputo che ne avevi da vendere.

    calvin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...