un angelo alla mia tavola

Cara Annie,
ti ascolto da tanto tempo, fin da quando facevo l’università e tu portavi la mascherina nera e cantavi Sweet Dreams (are made of this).
Ti ho vista millenni fa, al Palatrussardi, bella e spavalda e un po’ androgina, con quel cappotto di pelle e il reggiseno rosso fiamma.
Ero in mezzo alla calca, con i brividoni che mi andavano e tornavano dalla testa ai piedi, e pensavo che eri tostissima.
Così tosta che sembravi quasi un marziano.

Poi ti sei messa a fare musica da sola e, nel frattempo, ti sono capitate delle brutte cose.
Così, per me, sei diventata un po’ meno marziana.
Ma non per questo meno tosta: insomma, sei una che, nonostante tutto, ha tenuto duro.

Il tuo ultimo album è bellissimo, mi fa tanta compagnia.
Però, non è questo il punto.

È che stasera, mentre mangiavo, ho sentito Massimo Cotto che ti intervistava su Radio Capital.
Non era facile seguire: i kids facevano (come sempre) un gran casino e io ero così stanca (oggi ho lavorato dieci ore di fila in piedi, c’è il Turin Film Festival, ho dovuto raddoppiare la produzione).
Hai detto una cosa fantastica: che, ogni tanto, vorresti soffrire di amnesia.

Sapessi quanto lo vorrei, anche io.

E la cosa più bella che ho captato è stata la tua voce, calma, tranquilla, sicura, meravigliosa anche quando non canta.
E, soprattutto, la tua pronuncia.
Perfetta.

In un mondo dove quasi tutti farfugliano e si mangiano le parole, mi hai fatto il regalo di rendere comprensibile every single word (eppure non scandivi, e nemmeno parlavi lentamente), e non è poco.

Grazie, sai?

soundtrack: Fingernail moon, Annie Lennox

Annunci

7 thoughts on “un angelo alla mia tavola

  1. concajoni ha detto:

    Eh, se l’età non mi ha ancora portato l’amnesia, mi sa che quella sera c’ero anche io…Comunque, non so se c’hai il cappotto di pelle e il reggiseno rosso fiamma, però anche tu sei tostissima.

  2. algaspirulina ha detto:

    beh, a dire il vero, mi ci hai proprio portata tu.
    🙂

  3. cilvia ha detto:

    è davvero super!!!!

  4. treeonthehill ha detto:

    Brava si, un personaggio completo perchè lei non solo canta, ma interpreta le sue canzoni e le sue emozioni.

  5. lorypersempre ha detto:

    Mannaggia, ma siete tutti di Torino o a Torino?
    Leela

  6. algaspirulina ha detto:

    mannò, leela.
    🙂
    del resto, il palatrussardi è (o era?) a milano…

  7. ladygabibbo ha detto:

    ciao ragazza tosta:-)
    io l’ho sentita e vista su radio deejay…e mi è piaciuta molto:)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...