sorrisi di una notte d'estate

La lavastoviglie ronza.
Le surfinie sono state bagnate a dovere.
È tutto così apparentemente normale.

Eppure, quello spirto guerrier ch’entro mi rugge, se lo ascoltassi.
Se lo ascoltassi, e se cedessi alle lusinghe dell’aria tiepida di quest’estate che sta finendo e non vuole finire, del suono dei grilli, del chiarore di luna piena sui campi di granturco e degli odori della campagna.

Salirei in macchina.
E sarei di nuovo via.

soundtrack:

L’audio e’ stato cancellato dallo spazio su Splinder

Annunci

5 thoughts on “sorrisi di una notte d'estate

  1. tage ha detto:

    …non sai quanto vorrei anche io salire in macchina, andar via, godermi gli ultimi scampoli di sole, respirare a pieni polmoni l’ultimo sorso d’estate, chiudere gli occhi e magari ascoltare l’ultimo cd di Vinicio

  2. amoleapi ha detto:

    eheheeh! maddai che siamo ancora in giugno! LOL

  3. ladygabibbo ha detto:

    io dtesto andare in macchina..vorrei già essere al mare…musica..relax…e non parlare con nessuno( è una serataccia)

  4. Christine01 ha detto:

    ..idem…come ladygabibbo,stasera mi girano le trombe.sgrunt!

  5. utente anonimo ha detto:

    pigghia lu bastone…

    estrellita la sicula

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...