orient express

Oggi, prima mattinata di semidisoccupazione.

Mi sono gingillata tra il blog, la stenditura del bucato, il ravanamento tra le scartoffie lavorativi e fiscali (contratti, cud e quelle cagate lì), la banca e una gitarella a scuola per firmare la mia condanna.
E naturalmente mille pensieri mi sono frullati in testa, tipo chiamare il tale per sapere se c’è qualcosa da fare in giro quest’estate piuttosto che propormi come gestore di bar per l’Ente Parco Antola 😉

Nel frattempo, quando stavo a casa, a parlare con la Cilvia per una delle nostre lunghissime (tipiche) telefonate ipnotiche nelle quali, più che chiacchierare, ognuna fa i cazzi propri.
Esprimendosi fondamentalmente con monosillabi o grugniti.

Verso la fine, però, la conversazione si è fatta più vivace.
E sensatamente surreale.

Beh, devo uscire, ci sentiamo più tardi.
Ok, a stasera allora.
Va bene, stasera sei a casa?
E dove dovrei andare, secondo te? Certo che sono a casa, è lunedì…
Beh, magari capita che esci…
Già, ora che ci penso bene , potrei uscire e andarmi a mettere sotto il treno della linea Trofarello-Chieri.
Ma va, devi almeno metterti sotto un eurostar, la Trofarello-Chieri non è chic.
Se vai a buttarti sotto quel trenino lì ti levo il saluto…
Anzi, ti consiglio il TGV.
Quello sì che è trendy.

Ok, facciamo il TGV. Baci.
Ok, a stasera. Baci.

soundtrack: Binario, quella canzone vecchia e triste che non mi ricordo più chi la canta
(aggiornamento grazie ad Orsociccio: l’interprete essere Claudio Villa)

Annunci

10 thoughts on “orient express

  1. orsociccio ha detto:

    dilettante…. altro che treno, consiglio un aereo, un bel Boieing747 in atterraggio..c’e’ quello delle 19.58 alla Malpensa. devi metterti sulla pista n.1 circa a meta’, le ruote sono a terra e le turbine fanno vortice… non trovano piu’ nulla.. ti polverizza. fammi sapere che vengo a vedere se ti centra.

    per quanto riguarda la canzone eccola qui … maro’ struggente…mi viene il magone.

    quasi quasi se mi tieni per mano ci andiamo assieme sulla pista n.1

    BINARIO
    (Claudio Villa)

    Vecchio casellante che fermo te ne stai,
    Dimmi come mai ?!
    Non vedi che il mio amore fuggia via lontano
    E lo inseguo invano,
    Ferma tu quel treno che muoio di dolore
    Fallo per favore,
    Fa che io possa rivederla ancor.
    Binario, triste e solitario,
    Tu che portasti via col treno dell’amore
    La giovinezza mia,
    Odo ancora lo stringere del freno,
    Ora vedo allontanarsi il treno,
    Con lei che se ne va.
    Binario, fredde parallele della vita,
    Per me è finita.
    Or che son rimasto solo e abbandonato
    Tutto ormai è cambiato,
    Fermo sto a guardare quel fumo che svanisce
    E il mio cuor ferisce,
    vecchio casellante se n’è andata sol
    Senza una parola
    Che potesse il cuore mio salvar.)

    Odo ancora lo stringere del freno,
    Ora vedo allontanarsi il treno,
    Con lei che se ne va.
    Binario, fredde parallele della vita,
    Per me è finita.
    Binario, binario, binario!

  2. algaspirulina ha detto:

    fantastica, la pista numerouno.
    🙂

    e grazie per l’informazione, aggiorno subito.

  3. cybbolo ha detto:

    vuoi mettere la comodità del sotto casa?
    tangenziale, pieno buio.
    devi avere solo la pazienza di attendere uno Scania o un Volvo, ma che siano arancioni, per un estremo tocco d’allegria…;-D

  4. LaPeople ha detto:

    che dolci!!huahauhaau

    un bacione alla Cris che sembra una bambina!!

  5. algaspirulina ha detto:

    🙂
    detto da una giovane come te fa un certo effetto.
    ma probabilmente è così.
    baci, gine.

  6. cilvia ha detto:

    è in partenza il tgv delle 20.30!!!
    muoviti, ce la puoi fareeeeee!!!
    hihihihi!!!

  7. algaspirulina ha detto:

    corro.
    anche se ho appena calato la pasta.
    ;-D

  8. utente anonimo ha detto:

    non è mica una brutta idea, sai, quella del parco antola 😉

  9. psicopigiama ha detto:

    La barista all’ente parco antola avrebbe un solo perché, ti passerei a trovare!

  10. algaspirulina ha detto:

    estrellita e pigiama: ahimé, non posso più.
    sono appena stata polverizzata da un bel boeing 747 in atterraggio. quello delle 19.58 alla malpensa, appunto. sulla pista n.1, circa a meta’.
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...